Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Qualcosa di straordinario

Qualcosa di straordinario



Qualcosa di straordinario

Titolo Originale: Big Miracle
Nazione: U.S.A.
Anno: 2012
Genere: Commedia
Durata: 102'
Regia: Ken Kwapis
Sito ufficiale: www.everybodyloveswhales.com

Cast: Dermot Mulroney, Drew Barrymore, Kristen Bell, John Krasinski, Ted Danson, Vinessa Shaw, Stephen Root, Tim Blake Nelson

Produzione: Anonymous Content
Distribuzione: Universal Pictures Italia
Data di uscita: 24 Febbraio 2012 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Basato su uan storia vera che ha rapito il cuore di persone di tutto il mondo, Qualcosa di straordinario racconta l’incredibile storia di un reporter di una piccola città (John Krasinski) e di una volontaria di Greenpeace (Drew Barrimore) che, spalleggiati dalle superpotenze rivali, decidono di salvare una famiglia di gigantesche balene grigie rimaste intrappolate sotto i ghiacci del Circolo Polare Artico. Il cronista locale Adam Carlson (Krasinski) non vede l’ora di lasciare l’Alaska per un mercato migliore. Ma proprio nel momento in cui la sua carriera sembra avviarsi, ecco che il mondo intero inizia a stargli alle costole. Tra un magnate del petrolio, capi di stato e giornalisti affamati di notizie arrivati fino al gelido avamposto, chi lo preoccupa maggiormente è Rachel Kramer (Barrymore), che non solo è un’ambientalista senza peli sulla lingua, ma è anche la sua ex-ragazza. Con poco tempo a disposizione, Rachel e Adam sono costretti a organizzare un’improbabile coalizione di nativi Inuit, compagnie petrolifere, militari russi e americani, accantonando le loro divergenzepersonali per riuscire a liberare le balene. Nel momento in cui l’attenzione del mondo intero si rivolge a nord, salvare questi animali in pericolo diventa una causa comune per nazioni normalmente schierate una contro l’altra per portare ad una momentanea interruzione della Guerra Fredda.




Qualcosa di straordinario

Pubblicato nel 1989, il libro Freeing the whales, scritto dal giornalista Thomas Rose e nato come articolo sull’ormai estinto Spy magazine, è la cronologica descrizione degli eventi che hanno caratterizzato l’enorme sforzo effettuato per portare in salvo le tre balene grigie della California che, l’anno precedente, rimasero intrappolate a largo della costa di Barrow, in Alaska, durante la loro migrazione nel mese di Ottobre.
Una vicenda che, se all’epoca catturò l’attenzione della stampa e della Casa Bianca dell’allora Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, sembra oggi aver attirato quella di Ken Kwapis, regista, tra l’altro, della riuscita commedia romantica La verità è che non gli piaci abbastanza (2009), prodotta e interpretata da Drew Barrymore.
Del resto, è proprio quest’ultima a concedere anima e corpo a Rachel Kramer, ambientalista senza scrupoli che, affiancata dal fidanzato reporter Adam Carlson alias John Krasinski e da Nathan, undicenne nativo dell’Alaska con le fattezze dell’esordiente Ahmaogak Sweeney, organizza un’improbabile coalizione fatta di gente locale, compagnie petrolifere, militari russi e americani, i quali accantonano le loro divergenze per puntare alla liberazione dei cetacei.
Ma vi sono anche il veterano Ted Danson di Tre scapoli e un bebè (1987), il Dermot Mulroney de La neve nel cuore (2005) e la Kristen Bell de La fontana dell’amore (2010) all’interno del non disprezzabile cast dell’operazione, costruita tra i tentativi di rottura di chilometri di ghiaccio attuati dalla popolazione del posto e le imprese di una rompighiaccio sovietica impegnata a spingere le gelide lastre verso l’entroterra.
Non privo d’indispensabili inquadrature subacquee, il resoconto di una storia che sensibilizzò il mondo intero raccontato sullo schermo da Kwapis, però, basandosi più sulla buona performance degli attori che sul modo per poter rendere più interessante e coinvolgente materiale di cui, in fin dei conti, già sappiamo tutto a partire dall’inizio.
Tanto da risultare consigliabile per lo più agli animalisti irriducibili o, al massimo, al pubblico dei pomeriggi televisivi estivi, per il quale non dovrebbero apparire troppo eccessivi neanche i circa 102 minuti di durata.

La frase:
Faremo tutto ciò che è in nostro potere per aiutare queste povere creature.
a cura di Francesco Lomuscio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   Oceani 3d
5.   Gli amori folli
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Aladdin
  Cyrano mon amour
  Avengers: Endgame
  Ma cosa ci dice il cervello
  Bentornato Presidente!
  Dumbo
  Captain Marvel
  Non sposate le mie figlie 2
  Rex - Un Cucciolo a Palazzo
  Domani è un altro giorno

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)