Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Sono Solo Fantasmi

Sono Solo Fantasmi



Titolo Originale: Sono Solo Fantasmi
Conosciuto anche come:
Nazione: Italia
Anno: 2019
Genere: Commedia
Durata:
Regia: Christian De Sica, Brando De Sica
Sito ufficiale:

Cast: Christian De Sica, Gianmarco Tognazzi, Carlo Buccirosso
Produzione: Indiana Production, Miyagi Entertainment
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 14 Novembre 2019 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Dopo tanti anni di lontananza, due fratellastri si ritrovano in occasione del funerale del padre... sarà allora che scopriranno di avere un altro fratellastro!



Come sarebbero stati i Ghostbusters se, anziché andare a stanare spettri per le strade della New York degli anni Ottanta, si fossero trovati nella sempre più superstiziosa e credulona Napoli d’inizio terzo millennio?

Partendo da un soggetto a firma dei Nicola Guaglianone e Menotti che furono tra gli artefici dell’acclamato “Lo chiamavano Jeeg robot” di Gabriele Mainetti, ma guardando, più o meno vagamente, anche a “Sospesi nel tempo” di Peter Jackson, prova a risponderci Christian De Sica attraverso la sua nona prova dietro la macchina da presa, concepita con l’apporto del non accreditato figlio Brando.
Prova di cui è anche interprete nei panni di un illusionista proto-Giucas Casella che, finito in bolletta, alla notizia della morte del donnaiolo e giocatore incallito padre torna nel capoluogo campano affiancato dal fratellastro dal volto di Carlo Buccirosso, sottomesso a moglie e suocero settentrionali.
Capoluogo dove i due scoprono di avere anche un terzo fratello incarnato da Gianmarco Tognazzi, apparentemente un po’ tonto ma insieme al quale, appreso che i debiti del genitore scomparso hanno fatto sfumare l’eredità e portato un’ipoteca sull’appartamento in cui alloggiano, si ritrovano improvvisamente a svolgere con successo l’attività di acchiappa fantasmi.

E, mentre a farsi vivo è, in maniera inaspettata, proprio lo spirito del defunto, la circa ora e quaranta di visione che prende progressivamente forma si rivela talmente atipica per la cinematografia italiana del XXI secolo da risultare non poco difficile da giudicare. Perché, man mano che la “You never can tell” di Chuck Berry fa da colonna sonora e all’interno della vicenda sono facilmente avvertibili le ombre del precariato e della crisi, ingredienti da vero e proprio film dell’orrore arrivano con il risveglio della Janara, temibile strega interessata a distruggere la città.
Ingredienti che, in maniera paradossale, sembrano funzionare decisamente meglio rispetto alla parte comica dell’operazione, capace di strappare soltanto una ristrettisima manciata di risate in mezzo a gag con pipistrelli, un terno da giocare al lotto e perfino una frecciatina a Barbara D’Urso; fino a tirare in ballo, oltre alle immancabili volgarità verbali, un fantasma scorreggiatore e un fugace momento trash a base di escrementi a fontana.

Tutto all’insegna di un assurdo corto circuito in fotogrammi destinato ad originare un miscuglio fino ad oggi inedito nello stivale tricolore che, infarcito con più di un omaggio al compianto maestro della Settima arte Vittorio De Sica (a cominciare dalla frase “La carta sa da chi deve andare”, recuperata da “L’oro di Napoli”), possiede il respiro di un vero e proprio film di genere molto più di tante altre produzioni che si sono proposte in tempi recenti di sfornarne.
Quindi, sebbene chi si aspetta l’ennesima commedia da settimana natalizia in sala potrebbe avvertire un ritmo generale tendente a lasciare a desiderare, ci sembra giusto almeno premiare il notevole, coraggioso sforzo di dispensare finalmente qualcosa di diverso al pubblico del Bel Paese... tanto più che, complici non disprezzabili effetti digitali, le sequenze con protagoniste le presenze maligne non hanno nulla da invidiare a più costosi titoli d’oltreoceano, riuscendo addirittura a far sobbalzare dalla poltrona.
La frase dal film:
- Perché, tu saresti in grado di far sparire i fantasmi?
- Non è facile, ma ci proverò

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Oceani 3d
4.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
5.   A Single Man
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi
  Downton Abbey
  Maleficent - Signora del Male
  Se mi vuoi bene
  Yesterday
  Mio Fratello Rincorre i Dinosauri

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)