Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2017
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Trovacinema
Sale della comunita
Portale Cinema ChiesadiMilano
Opera in Cinema
Parco Naviglio

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Sezione privata

Scheda Film: Vittoria e Abdul

Vittoria e Abdul



Titolo Originale: Victoria and Abdul
Conosciuto anche come:
Nazione: Regno Unito, U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Drammatico
Durata: 149'
Regia: Stephen Frears
Sito ufficiale: www.focusfeatures.com/victoriaandabdul

Cast: Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Simon Callow, Eddie Izzard, Tim Pigott-Smith, Adeel Akhtar, Fenella Woolgar, Julian Wadham
Produzione: BBC Films, Cross Street Films, Perfect World Pictures, Working Title Films
Distribuzione: Universal Pictures
Data di uscita: Venezia 2017 - Fuori Concorso
26 Ottobre 2017 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.



“Victoria & Abdul” è un film che lascia il segno nel cuore di chi guarda. La pellicola di Stephen Frears con Judi Dench e Ali Fazal racconta di un rapporto di amicizia particolare, quella nata tra la regina Vittoria e il suo servitore indiano Abdul, di origine musulmana. Victoria e Abdul è ispirato alla storia vera ed è incentrato sugli ultimi anni del regno di Vittoria. Il film vede Abdul Karim - 24enne - sbarcare in Inghilterra per servire a tavola nel corso del Giubileo d'oro della Regina. Lo sguardo curioso e l'animo incline alla ribellione del ragazzo fanno breccia nel cuore dell'anziana monarca, stanca di protocolli e rituali di corte e di notizie funeste dalle colonie britanniche. Affascinata dai racconti esotici e spensierati di Abdul, la Regina comincia a preferire la compagnia del domestico alla cerchia di barbosi e petulanti consiglieri reali. Così il giovane e inesperto servitore si ritrova d'un tratto assistente personale dell'imperatrice d'India in persona.
Non è la prima volta che sul grande schermo vengono realizzati film basati su rapporti tra personaggi di spicco e servitù. Eppure la pellicola affascina perché è ispirata liberamente a una storia vera, tratta dai diari (ritrovati nel 2010) che la Regina Vittoria scriveva in lingua Urdu, quando era ancora in vita, grazie all’insegnamento di Abdul. Uno dei punti di forza di “Victoria & Abdul” sta nella potenza della narrazione, caratterizzata da un andamento lento, che però permette di godere di ogni singola sfumatura senza mai risultare pesante o annoiare. La sceneggiatura è solida e contiene dialoghi diretti, accattivanti, ma soprattutto intelligenti e colmi di ironia, la stessa che traspare da alcuni atteggiamenti che troviamo nel rapporto di reciproca stima tra la Regina Vittoria e il servo indiano. Non solo azioni esilaranti e visivamente emozionanti, ma anche mimica facciale e gioco di sguardi contribuiscono a rendere questo “amore”, in senso lato, più vero e intimo di quanto si possa immaginare. Una complicità che a lungo andare emoziona sempre di più per quanta fiducia esista ancora in questo mondo, o meglio esisteva ai tempi del regno dell’Imperatrice d’India. Una fiducia che non ha mai vacillato, nonostante alcune incomprensioni emerse nel corso degli anni passati insieme.
Due personaggi molto diversi, opposti, ma ognuno a modo suo solo e bisognoso di ricevere il sostegno di qualcuno. Un sostegno che diventa reciproco sin dall’inizio. Lui, un servo indiano la cui famiglia è rimasta in India, nella sua città natale; lei, una donna anziana ma tosta, che però deve governare l’intero Paese senza l’aiuto di nessuno e, a parte i suoi consiglieri e il figlio, non ha mai avuto qualcuno con cui confidarsi. La regia di Stephen Frears è studiata nei minimi particolari, ogni inquadratura è volta a sottolineare la forza dell’amicizia tra i due personaggi e a coglierne ogni piccola sfumatura, anche quella che agli occhi del pubblico potrebbe sembrare insignificante. Inoltre, è evidente un’impeccabile cura dei dettagli per quanto riguarda l’ambientazione e i costumi, entrambi tipici del tempo in cui governava la Regina Vittoria d’Inghilterra. I protagonisti di “Victoria & Abdul” sono Judi Dench e Ali Fazal, i quali si sono dimostrati all’altezza della situazione. Lei, gioca molto sulla mimica facciale e gli sguardi, risultando estremamente espressiva in ogni scena; lui, emoziona con le sue parole sagge e i gesti, contribuendo a far riflettere lo spettatore e a raccontare la sua realtà. Un film che per certi aspetti assume anche una valenza politica, nonostante il tema di fondo sia l’importanza nella vita di trovare qualcuno con cui poter condividere tutto. Perché non esiste solo l’amore, anche l’amicizia gioca un ruolo fondamentale nella vita di ogni giorno.
La frase dal film:
“Siamo tutti prigionieri”

Go Back - Stampa

Preferenza
 


 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Gli amori folli
4.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
5.   Up
6.   Nine
7.   L'uomo nell'ombra
8.   The Last Song
9.   Oceani 3d
10.   G-Force: Superspie in missione

Ultime schede
  Coco
  Wonder
  Assassinio sull Orient Express
  Gli sdraiati
  Nut Job 2: Tutto molto divertente
  La signora dello zoo di Varsavia
  La Sirenetta
  Borg McEnroe
  Paddington 2
  Vittoria e Abdul

Statistiche
Utenti On Line: 1


P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)