Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2017
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Trovacinema
Sale della comunita
Portale Cinema ChiesadiMilano
Opera in Cinema
Parco Naviglio

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Sezione privata

Scheda Film: Guardiani della Galassia Vol. 2

Guardiani della Galassia Vol. 2



Titolo Originale: Guardians of the Galaxy 2
Nazione: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Azione, Avventura, Fantascienza
Durata: 137'
Regia: James Gunn
Sito ufficiale: www.marvel.com/guardians
Sito italiano: www.guardianidellagalassia2.it
Social network: facebook

Cast: Chris Pratt, Zoe Saldana, Kurt Russell, Chris Sullivan, Karen Gillan, Sylvester Stallone, Stan Lee
Cast (voci): Bradley Cooper, Vin Diesel
Produzione: Marvel Enterprises, Marvel Studios
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Data di uscita: 25 Aprile 2017 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



I Guardiani sono alle prese con il mistero che avvolge le vere origini di Peter Quill mentre combattono per mantenere unita la propria squadra: dovranno allearsi con vecchi nemici e potranno contare sull’aiuto di alcuni nuovi personaggi tra i più amati del mondo dei fumetti...

Film correlati:
Guardiani della Galassia



Prima di passare a trentaquattro anni più tardi, è nel 1980 che prende il via la seconda avventura cinematografica dell’audace esploratore spaziale Peter Quill, il quale, anche conosciuto come Star-Lord e nuovamente con le fattezze del Chris Pratt di “Jurassic world”, avevamo visto inseguito dai cacciatori di taglie per aver rubato una misteriosa sfera in “Guardiani della galassia”, diretto nel 2014 dal James Gunn che era stato in precedenza autore dello zombie movie “Slither” e della vicenda di supereroi fatti in casa “Super”.

Un avvio in cui troviamo un Kurt Russell digitalmente ringiovanito e del quale, una volta superati i divertenti titoli di testa con l’umanoide dalle sembianze di albero Groot impegnato a ballare sulle note di “Mr. Blue Sky” degli Electric Light Orchestra, approfondiamo la conoscenza del suo personaggio: Ego, pianeta vivente rimasto solo per milioni di anni, nonché padre del citato protagonista.
Pianeta vivente che, quindi, a differenza del fumetto Marvel creato nel 1969 da Arnold Drake e Gene Colan, manifesta sul grande schermo connotati umani, in quanto è proprio sul suo passato e sul legame con il figlio che si concentrano in particolar modo le oltre due ore e dieci di visione.

Oltre due ore e dieci che, senza perdere tempo, lasciano immediatamente spazio all’azione, riportando in scena la vecchia squadra costituita – oltre che dal già citato Groot, ora ridotto di dimensioni e doppiato per la seconda volta da Vin Diesel nella versione originale – dall’orfana aliena Gamora alias Zoe Saldana, il guerriero Drax il Distruttore, incarnato dal wrestler Dave Bautista, e il procione geneticamente modificato Rocket, in patria fornito di voce di Bradley Cooper.
Squadra che si allea al vecchio nemico Yondu Udonta, dai connotati di un Michael Rooker bluastro, e alla quale si unisce, tra gli altri, la Mantis dotata di poteri empatici che, interpretata da Pom Klementieff, si concede anche esilaranti siparietti in compagnia di Drax; pronto oltretutto ad affermare che le persone belle non sanno mai di chi fidarsi, mentre le brutte sanno di essere amate per ciò che sono (!!!).

Del resto, come già avvenuto nel capostipite non è affatto l’ironia a risultare assente, in questo caso ancor più accentuata dal regista che, in un certo senso in maniera analoga al lavoro effettuato da Quentin Tarantino nel rielaborare i vecchi generi cinematografici maggiormente duri e crudi, rilegge il filone fantascientifico proto-“Star wars” infarcendolo di dialoghi non privi di omaggi alle icone cinetelevisive del passato (spassoso quello riguardante il telefilm “Superstar”) e ricca colonna sonora di evergreen (andiamo da “My sweet lord” di George Harrison a “Come a little bit closer” di Jay and the Americans).

Per non parlare dell’immancabile apparizione del marveliano Stan Lee, di un Sylvester Stallone brevemente coinvolto nei panni di Stakar Ogord e di un cameo per il papero Howard; fino ai diversi finali posti nel corso dei titoli di coda di un secondo capitolo che, pur manifestando tranquillamente la passione cinefila e il senso dell’umorismo tipici di colui che si trova dietro la macchina da presa, sembra limitarsi a ripetere senza troppa fantasia il gioco vincente alla base del capostipite, in mezzo a tanto colorati quanto simpatici personaggi e tripudio di elaborati effetti visivi.
I fan, di conseguenza, possono ritenersi accontentati.
La frase dal film:
Voi terrestri avete dei complessi

Go Back - Stampa

Preferenza
 


 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Gli amori folli
4.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
5.   Up
6.   Nine
7.   L'uomo nell'ombra
8.   Oceani 3d
9.   G-Force: Superspie in missione
10.   The Last Song

Ultime schede
  Emoji - Accendi le Emozioni
  Dunkirk
  Cars 3
  Appuntamento al parco
  Cattivissimo me 3
  Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar
  Famiglia all improvviso - Istruzioni non incluse
  Guardiani della Galassia Vol. 2
  I puffi: Viaggio nella foresta segreta
  Vedete, sono uno di voi

Statistiche
Utenti On Line: 3


P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)