Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: I pinguini di Madagascar

I pinguini di Madagascar



Titolo Originale: Penguins of Madagascar
Nazione: U.S.A.
Anno: 2014
Genere: Animazione
Durata:
Regia: Eric Darnell, Simon J. Smith
Sito ufficiale: www.dreamworks.com/penguins
Sito italiano: www.pinguinimadagascar.it

Cast (voci): Benedict Cumberbatch, Peter Stormare, John Malkovich, Ken Jeong, Annet Mahendru, Werner Herzog, Tom McGrath, Chris Miller, Christopher Knights
Produzione: DreamWorks Animation, Pacific Data Images
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 22 Novembre 2014 (anteprima)
27 Novembre 2014 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Le super spie non nascono... vengono covate! Scoprite le doti dei più grandi agenti segreti sotto copertura dello spionaggio globale: Skipper, Kowalski, Rico e Private. Questa squadra d'élite si unirà a un'elegante organizzazione segreta chiamata North Wind, guidata dall'Agente Classified (un affascinante husky di cui potremmo anche rivelarvi il suo vero nome, ma... tutto a tempo debito). Insieme dovranno fermare il malvagio Dr. Octavius Tentacoli, dalla sua folle intenzione di distruggere il mondo. Gli indimenticabili Pinguini del grande successo di DreamWorks Animation Madagascar, sono i protagonisti di questa nuova commedia per il grande schermo, in cui saranno impegnati in un'avventura ad altissimo rischio che li condurrà nell'Antartico, a Venezia, nel deserto, a Shanghai, a New York City... fino nel Kentucky. Nel corso di questa avventura, sperimenteranno la gloria e il pericolo, tentando a tutti i costi di sventare l'ignobile piano dello scienziato-piovra e divorando gustosi snack al formaggio, come nessun altro pinguino ha mai fatto prima d'ora.



Era il 2005 quando uscì al cinema il film d’animazione “Madagascar” diretto da Eric Darnell e Tom McGrath. Subito fu un successo e i protagonisti Alexil leone, Martin la zebra, Gloria l’ippopotamo e Melman la giraffa divennero gli eroi dei più piccini, perfino i personaggi secondari divennero famosi come nel caso del simpatico gruppo di pinguini “carini e coccolosi”. Ora, dopo “Madagascar 3 - Ricercati in Europa”, il quartetto di simpatici pennuti artici diventa il protagonista di un film: “I Pinguini di Madagascar”. Lo spin-off della serie è diretto da Eric Darnell e Simon J. Smith. Si ritorna dunque alle origini e si scopre la loro storia, come è nata la loro amicizia, tanto solida da diventare un vero e proprio legame familiare. Dopo essere fuggiti dallo zoo e aver girato il mondo Skipper il capo, Rico, Kowalski e Soldato, si apprestano a festeggiare il decimo compleanno di Soldato, entrando in una base super segreta di Fort Knox dove è custodito l’oro. Ma cosa se ne fanno quattro pinguini dell’oro? Assolutamente nulla, infatti il loro obiettivo non sono i lingotti quanto l’ultimo distributore di patatine al formaggio presente nell’area ristoro della base. Peccato che il nemico sia in agguato e ben presto si ritrovano nel covo del perfido e malvagio Dottor Octavius Tentacoli. Ma il Dottor Octavius Tentacoli altri non è che l’intelligentissima piovra Dave decisa a vendicarsi degli adorabili pinguini che gli hanno rubato la scena in tutti gli zoo del mondo.
Non resta che scappare? Una bazzecola per i nostri eroi che corrono per le calli veneziane cercando di scappare dai polipi galoppini di Tentacoli. E’ così che si imbattono nella squadra dell’organizzazione segreta “Vento del Nord” il cui scopo è quello di salvare gli animali innocenti e indifesi dalle mire del malvagio Dottor Octavius. Una squadra ben strutturata capitanata dal cane husky Segreto, supportato dall’orso bianco Caporale, dalla foca Miccia e dalla civetta delle nevi Eva. Mentre Skipper e Segreto, che guida la squadra del Vento del Nord, litigano per stabilire chi ha il comando delle operazioni contro il cattivo di turno, il Dottor Octavius non perde tempo e comincia a rapire i pinguini dagli zoo di tutto il mondo. Chi potrà sventare i suoi malvagi piani e salvare i dolci e coccolosi pinguini? La situazione è tragica, nonostante la supertecnologia di cui dispone, il Vento del Nord sembra arrivare sempre in ritardo sulla scena del misfatto, mentre il quartetto di pinguini è alle prese con un aereo diretto per chi sa dove. Quando Soldato improvvisamente viene rapito dal perfido Dave la situazione precipita e Skipper nonostante il suo coraggio, il suo carisma e soprattutto il suo egocentrismo decide di affidarsi e farsi aiutare il Vento del Nord, ma… una sorpresa li aspetta.
Il film è ben orchestrato, il ritmo è veloce e incalzante anche se gli effetti speciali in 3D non sono poi così rilevanti come nei precedenti film d’animazione targati DreamWorks Animation, tuttavia è un tripudio di colori e di situazioni divertenti. Come al solito la musica è presente in tutto il film a supporto della storia, creando e sottolineando situazioni divertenti ed esilaranti, ma la forza di “I pinguini di Madagascar” sta soprattutto nei dialoghi. E’ la battuta il centro del film che fa ridere e conquista il pubblico, poiché le gag sono abbastanza scontate e già viste. Il canovaccio o per meglio dire la sceneggiatura in se e per sé è già vista, tuttavia la scelta dei dialoghi crea situazioni comiche e dà vita a gag verbali che rendono l’opera unica. “I pinguini di Madagascar” dunque non delude le attese del piccolo pubblico, anche se forse non ha la forza espressiva e innovativa del primo film del 2005 “Madagascar”.

La frase:
"Il bello di possedere un circo è che puoi sparare una cannonata oltre i confini dello Stato".

a cura di Federica Di Bartolo

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   Oceani 3d
5.   A Single Man
6.   Up
7.   Nine
8.   The Last Song
9.   G-Force: Superspie in missione
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)