Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Colpa delle stelle

Colpa delle stelle



Titolo Originale: The Fault in Our Stars
Nazione: U.S.A.
Anno: 2014
Genere: Drammatico
Durata: 125'
Regia: Josh Boone
Sito ufficiale: thefaultinourstarsmovie.com
Sito italiano: www.colpadellestelle.it
Social network: facebook

Cast: Shailene Woodley, Ansel Elgort, Willem Dafoe, Laura Dern, Nat Wolff, Lotte Verbeek, Sam Trammell, Emily Peachey, Milica Govich, Allegra Carpenter, David Whalen
Produzione: Temple Hill Entertainment
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 11 Agosto 2014 (anteprima)
04 Settembre 2014 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 2 - Media Voto: 3 Stelle)



Hazel e Gus sono due ragazzi straordinari, uniti da un umorismo pungente, dallo sdegno per le convenzioni, da un amore travolgente e da un viaggio incredibile. Il loro rapporto è quasi un miracolo, visto che si sono incontrati all'interno di un gruppo di supporto per malati di cancro. Hazel Grace Lancaster (Shailene Woodley) ha sedici anni. Alterna momenti di grande affetto e di scarsa tolleranza nei confronti dei suoi genitori un po' asfissianti. Si invaghisce, ricambiata, di un giovane di nome Gus Waters (Ansel Elgort). I due ragazzi iniziano una storia in cui condividono anche i timori e le preoccupazioni per il loro stato di salute, oltre alla passione per i libri, fra cui primeggia il preferito di Hazel, An Imperial Affliction. La ragazza ha provato più volte a contattare il misantropo autore del libro, Peter Van Houten (Willem Dafoe), ma senza alcun risultato. Quando Gus riesce a raggiungere Van Houten tramite l'assistente dello scrittore, viene inaspettatamente invitato ad incontrarlo ad Amsterdam. Gus intende portare Hazel con sé in un viaggio che potrà finalmente chiarirle il motivo per cui questo libro è sempre stato tanto importante per lei. Tuttavia le risposte che sta cercando non arriveranno da Peter Van Houten, ma dalla straordinaria avventura che Hazel vivrà al fianco di una persona che non ha paura di amare, un ragazzo che le regalerà "un pizzico di eternità, un 'per sempre' in una manciata di giorni".



Una storia che vi rapirà e un ottimo adattamento del best seller di John Green. "Colpa delle stelle" non è semplicemente un amore ma, una lezione di vita. La gestazione del film è stata dura per la riluttanza dell’autore a cedere i diritti su un dramma così intimo però alla fine Josh Boone ha cominciato a dirigere i lavori dietro la macchina da presa. La protagonista Hazel, interpretata da una splendida e convincente Shailene Woodley che qui ritroviamo dopo "Paradiso Amaro" con George Clooney e il blockbuster "Divergent" e il suo grande amore Augustus, Ansel Elgort, anche lui protagonista nel film campione d’incassi americano, dove interpretava il fratello della giovane attrice. In quello che è destinato a diventare, dopo il grande successo letterario, un fenomeno mondiale. La lotta contro il cancro dei due protagonisti non è altro che il background di una bella, intensa e drammatica storia d’amore.
L’argomento è trattato con delicatezza ed in alcune scene c’è un umorismo tale da regalare un mix di sorrisi e lacrime. La scenografia è molto limitata però rimane fedele al romanzo e per questo motivo particolarmente apprezzabile, soprattutto per quanto riguarda i locali chiusi di Amsterdam. Colonna sonora precisa e puntuale che permette di entrare nei momenti più drammatici e intensi facendoli vivere maggiormente. L’amore tra Augustus e Hazel è come un moderno "Titanic": sfortunato, breve, ma soprattutto divampante e irrefrenabile. Il gruppo di recupero tanto odiato dalla giovane protagonista ha cambiato la sua vita, permettendole di incontrare il ragazzo con cui dividere i suoi ultimi mesi, in una metafora del destino che spesso ci raggiunge quando meno ce lo aspettiamo.
Menzione d’onore al cameo di William Defoe e le belle interpretazioni di Nat Wolff nei panni dell’amico Isaac e di Laura Dern, star in "Jurassic Park" e più recentemente in "The Master", in quelli della madre.
Il lungometraggio non vuole parlare della malattia ma di come anche nella vita più breve può essere trovata la felicità più grande. La verità a volte si nasconde agli occhi della gente come anche nel caso dello scrittore tanto amato dai ragazzi. Guardare la morte sorridendole, accanto alle persone più importanti è un messaggio sociale molto forte, così come l’inutilità spesso e volentieri dell’accanimento terapeutico. La narrazione è leggera con dei dialoghi ben strutturati, anche se a volte troppo ripetitivi e monotoni.
La storia è un triangolo col vertice nei due protagonisti, che sono supportati dalla sua famiglia e dall’amico Isaac. Difficile arrivare alla fine della pellicola con disinteresse e distacco, le lacrime scenderanno per questi due sfortunati amanti in modo naturale e spontaneo. Nel dramma c’è la gioia per la vita, la stessa che bruscamente il copione della loro favola vuole separare e portare via.
Hezel e August in un finale davvero commovente arriveranno al cuore degli spettatori in un modo che nella storia sono riuscite a fare le grandi coppie come Allie e Noah in "Le pagine della nostra vita", Richard e Francesca in "I ponti di Madison County" e Rose e Jack sulla nave più famosa di tutti i tempi. Il finale, molto bello e ideale, racchiude l’essenza dell’amore di Hezel per Augustus: immenso e dilagante come le stelle nel cielo.
Nonostante la durezza di molte scene, specialmente quelle forti nei flashback della giovane protagonista, l’opera è sicuramente da vedere per entrare in uno dei drammi d’amore più appassionanti e struggenti dell’ultimo decennio.

La frase:
"Non puoi scegliere di essere ferito in questo mondo, ma puoi scegliere da chi farti ferire".

a cura di Thomas Cardinali

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   Oceani 3d
5.   A Single Man
6.   Up
7.   Nine
8.   The Last Song
9.   G-Force: Superspie in missione
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)