Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Vicini del terzo tipo

Vicini del terzo tipo



Vicini del terzo tipo

Titolo Originale: The Watch
Nazione: U.S.A
Anno: 2012
Genere: Commedia
Durata: 102'
Regia: Akiva Schaffer
Sito ufficiale:
Sito italiano:
microsites3.foxinternational.com...

Cast: Ben Stiller, Vince Vaughn, Jonah Hill, Richard Ayoade, Billy Crudup, Rosemarie DeWitt, R. Lee Ermey, Will Forte, Doug Jones

Produzione: 21 Laps Entertainment, Twentieth Century Fox
Distribuzione: Twentieth Century Fox
Data di uscita: 08 Novembre 2012 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



L’unica cosa più pericolosa della minaccia che incombe sui cittadini di Glenview sono i quattro uomini che si sono uniti per salvarli. Sono i guardiani del vicinato: Evan (Ben Stiller), sostenitore dell’impegno civico, il padre di famiglia Bob (Vince Vaughn), amante del divertimento, l’imprevedibile Franklin (Jonah Hill), apparentemente un duro, e il divorziato in cerca d’amore Jamarcus (Richard Ayoade).
Glenview, Ohio – Stati Uniti – Pianeta Terra.
In questa apparente oasi di serenità, Evan, Bob, Franklin e Jamarcus hanno deciso di unire le loro forze per proteggere la comunità. Inoltre, si godono alcuni dei vantaggi di essere dei “guardiani”... come bere birra, fare casino e comportarsi da ragazzacci.
Malgrado le loro nuove ed eleganti giacche da guardiani (o forse proprio a causa di queste!), che sono contrassegnate da ali imponenti e da una testa di tigre (lasciamo perdere...), questi quattro uomini non riescono a ottenere il rispetto dei residenti che dovrebbero proteggere. Un gruppo di ragazzi lancia loro delle uova, mentre i poliziotti locali ritengono che siano una barzelletta. Un po’ come delle giovani marmotte... solo molto meno saggi.
Ma quando la loro pattuglia si imbatte in qualcosa che lascia una scia di roba verde appiccicosa e una sorta di tentacolo, e scopre inoltre uno strano strumento simile a una palla da bowling che sprigiona un raggio di energia, capiscono che il loro gruppetto si è imbattuto in qualcosa di più grande di un semplice malintenzionato...




Vicini del terzo tipo

Considerando l’improvvisa uccisione di un agente della sicurezza di un grande esercizio commerciale, nel corso dell’apertura del film, se non fosse per il fatto che, ancora prima, abbiamo già in scena i due mattatori della risata a stelle e strisce Ben Stiller e Vince Vaughn, difficilmente verrebbe da pensare che rientri nel filone della commedia lo spettacolo che sta scorrendo davanti ai nostri occhi.
Già, perché, a partire dalla, a suo modo inquietante, sequenza in questione, condita perfino con abbondante schizzo di sangue sul vetro, non sono elementi decisamente horror a risultare assenti all’interno del secondo lungometraggio cinematografico a firma del californiano classe 1977 Akiva Schaffer, a cinque anni dall’opera d’esordio Hot rod - Uno svitato in moto (2007).
Elementi che vanno da corpi orrendamente dilaniati al mostruoso look delle creature aliene che si trova a dover fronteggiare, appunto, Stiller; il quale, dopo Tower Heist: Colpo ad alto livello (2011) di Brett Ratner, torna alla guida di una squadra di individui pronti a tutto.
Una squadra, però, in questo caso non costituita da ladruncoli, ma da tre coraggiosi cittadini di Glenview, nell’Ohio, interessati a unire le proprie forze al fine di proteggere la comunità locale dalle minacce.
Tre coraggiosi cittadini che, oltre a quello del succitato protagonista di 2 single a nozze (2005), hanno i volti del Jonah Hill de Lo spaventapassere (2011) e del televisivo Richard Ayoade; mentre, come in Ragazzi perduti (1987) di Joel Schumacher, è People are strange dei Doors a fare da colonna sonora.
Ed è soprattutto Vaughn, alle prese anche con la figlia adolescente ed il suo spasimante, a riuscire nell’impresa di regalare divertimento allo spettatore; mentre il cast tira in ballo, inoltre, lo storico R. Lee Ermey di Full metal jacket (1987), come sempre nel ruolo di un tizio piuttosto folle.
Al servizio di un curioso ibrido tra commedia hollywoodiana e pellicola fanta-horror che, lasciando addirittura avvertire al suo interno una certa critica nei confronti della società fallocentrica, sembra individuare le sue fasi migliori proprio nei momenti maggiormente legati al genere d’appartenenza di Jason Voorhees e Freddy Krueger (si pensi soltanto allo scontro finale con gli extraterrestri).
Infatti, da un lato è facile intuire che Schaffer potrebbe tranquillamente dedicarsi al cinema della paura, dall’altro, però, appare piuttosto difficile stabilire quanto il guardabile insieme possa lasciare soddisfatto lo spettatore interessato a ridere, ma non a trovarsi davanti gli occhi – seppur occasionalmente – violente immagini condite di splatter.

La frase:
Sono teso perché ci sono degli alieni che stanno uccidendo persone nel nostro quartiere.
a cura di Francesco Lomuscio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Gli amori folli
4.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
5.   Oceani 3d
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Aladdin
  Cyrano mon amour
  Avengers: Endgame
  Ma cosa ci dice il cervello
  Bentornato Presidente!
  Dumbo
  Captain Marvel
  Non sposate le mie figlie 2
  Rex - Un Cucciolo a Palazzo
  Domani è un altro giorno

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)