Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: C'era una volta in Anatolia

C'era una volta in Anatolia



C'era una volta in Anatolia

Titolo Originale: Bir zamanlar anadolu'da
Nazione: Turchia
Anno: 2011
Genere: Drammatico
Durata: 157'
Regia: Nuri Bilge Ceylan
Sito ufficiale: www.nbcfilm.com/anatolia/...

Cast: Yilmaz Erdogan, Taner Birsel, Ahmet Mumtaz Taylan, Muhammet Uzuner

Produzione: Zeynofilm, Turkish Radio & Television, Fida Film, NBC Film
Distribuzione: Parthénos
Data di uscita: 15 Giugno 2012 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Nel cuore delle steppe dell'Anatolia, un assassino cerca di guidare una squadra della polizia verso il luogo dove ha sepolto la sua vittima. Nel corso di questo viaggio emergono gli indizi di cosa è davvero accaduto.




C'era una volta in Anatolia

Qualcuno si ricorderà del film Le tre scimmie premiato a Cannes nel 2008, ora lo stesso regista propone un’altra opera poetica ma sontuosa, malinconica ma crudele. Il turco Nuri Bilge Ceylan dirige un thriller atipico, un poliziesco libero da ogni condizionamento di genere.
Un commissario e la sua squadra di poliziotti, procuratori e medici legali, scortano il sospettato di un delitto sul luogo dove avrebbe sepolto un cadavere. Il viaggio dura una notte, ma funge da alibi ai personaggi per riflettere sulle loro vite. Alla fine l’oscurità incontrerà l’alba, e questa non darà redenzione a nessuno...
Diviso in tre parti, ognuna delle quali dedicate a uno dei personaggi principali, il film è un difficile rompicapo sull’esistenza umana, portato avanti con dei dialoghi che somigliano a delle confessioni.
Si parla della vita, dell’amore, della morte. I personaggi si interrogano su una infinità di argomenti, sempre nell’oscurità, sempre con lo stesso tono rassegnato. Come in un’opera teatrale, i personaggi non esprimono sentimenti violenti, ma quieti e arrendevoli. I dialoghi sembrano voler costruire un unico lungo monologo senza soluzione. E la spiegazione, del caso di omicidio come della vita, troverà solo l’attesa.
Nuri Bilge Ceylan tratteggia un piccolo, grande capolavoro esistenziale, come il C’era una volta in America di Leone, ma al suo modo, con i suoi tempi, e chiedendo al pubblico uno sforzo immane per superare questo viaggio in una selva scurissima e desolata. Una candela illumina il viso di una donna in un universo fatto di soli uomini. Una strada si allunga verso il nulla. Un cadavere aspetta di essere riconosciuto. Un film visivamente splendido, quasi ipnotico, e un Cinema, quello di Ceylan, che somiglia a quello di un Tarkovskj.
Esistenziale, attendista, dilatato. Fatto di capolavori indiscutibili e di profonda disperazione.

La frase:
Le belle ragazze non fanno mai una bella fine.
a cura di Diego Altobelli

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   Oceani 3d
5.   A Single Man
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)