Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Killer Elite

Killer Elite



Killer Elite

Titolo Originale: Killer Elite
Nazione: U.S.A.
Anno: 2011
Genere: Azione, Thriller
Durata: 116'
Regia: Gary McKendry
Sito ufficiale: www.killerelite.com
Sito italiano:
www.luckyred.it/killerelite

Cast: Jason Statham, Robert De Niro, Clive Owen, Dominic Purcell, Aden Young, Yvonne Strahovski

Produzione: Omnilab Media, Ambience Entertainment, Current Entertainment, Film Victoria, Open Road Films, International Traders, Palomar Pictures (II), Sighvatsson Films, Wales Creative IP Fund
Distribuzione: Lucky Red
Data di uscita: 01 Giugno 2012 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Danny (Jason Statham) è un killer e, insieme al suo mentore e amico Hunter (Robert De Niro) e ad un ristretto gruppo di fedelissimi, uccide su commissione. Ormai stanco della sua spietata professione di mercenario, Danny si ritira in luogo privato, lontano dalle brutalità commesse e alla ricerca di una serenità mai avuta precedentemente. Quando però scopre che Hunter è prigioniero del sultano dell’Oman, abbandona tutto per salvarlo. Il costo della vita dell’amico è molto alto. Per liberarlo, infatti, dovrà accettare un compito molto difficile: vendicare la morte dei figli del sultano, uccisi per mano di alcuni ex membri dei SAS (Servizi Aerei Speciali Britannici) durante la segreta Guerra dell’Oman. L’impresa si complica ulteriormente quando Danny scopre che i suoi bersagli sono protetti da una squadra clandestina di uomini spietati: i Feather Men, capitanati da Spike (Clive Owen), ex SAS assetato di combattere una nuova guerra. Danny con la sua squadra e Spike con i suoi Feather Men sono missili la cui traiettoria è destinata a scontrarsi, ciascuno pronto a battersi per ciò che ritiene giusto.




Killer Elite

Jason Statham, roccioso protagonista della trilogia Transporter, concede anima e corpo al killer Danny, il quale, ritiratosi in luogo privato e lontano dalle brutalità commesse, in quanto stanco della sua spietata professione, si trova costretto a tornare all’opera nel momento in cui viene a sapere che il suo mentore e amico Hunter alias Robert De Niro è prigioniero del sultano dell’Oman.
Quindi, con Danny che, per poter liberare Hunter, accetta il compito di vendicare la morte dei figli del sultano, uccisi da alcuni ex membri dei SAS (Servizi Aerei Speciali Britannici) durante la segreta Guerra dell’Oman, appare immediatamente chiaro che il lungometraggio d’esordio di Gary McKendry – autore dello short candidato all’Oscar Everything in this country must – non abbia nulla a che vedere con l’omonima pellicola firmata nel 1975 da Sam Peckinpah.
Perché è dalla storia vera narrata nel romanzo The feather men di Ranulph Fiennes che si è partiti per portare sullo schermo i circa 116 minuti di visione, destinati a tirare in ballo anche Clive Owen nei panni di Spike, ex SAS assetato di combattere una nuova guerra, nonché protettore, insieme alla sua squadra clandestina, dei bersagli del protagonista.
E, come c’era ad aspettarsi, è proprio sulla fisicità di Statham, più che sull’ennesima prova dell’invecchiato Taxi driver della Settima arte, che punta principalmente l’operazione, la quale apre in Messico all’insegna del movimento e delle pallottole volanti, per poi passare a un anno dopo.
Del resto, man mano che apprendiamo che uccidere è facile, ma conviverci è complicato, non sono certo la violenza e i momenti d’azione a essere assenti, mentre la colonna sonora di vecchi hit spazia da Strange brew dei Cream a I fought the law dei Clash.
Però, se da un lato nessuno dei diversi scontri corpo a corpo e a fuoco sembra riuscire nell’impresa di rivelarsi particolarmente memorabile, dall’altro non è difficile pensare che l’ingarbugliato plot spionistico finisca non poco per ledere al senso di facile intrattenimento che la pellicola cerca di proporre.
Con la risultante di un elaborato che, seppur guardabile, rischia di non funzionare pienamente né sul fronte della spettacolarità, né su quello relativo all’intreccio; tanto da non rientrare, di sicuro, tra i migliori titoli interpretati da colui che incarnò lo scatenato Chev Chelios in Crank.

La frase:
Se non accetti il lavoro, Hunter è un uomo morto.
a cura di Francesco Lomuscio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   A Single Man
5.   Oceani 3d
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)