Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Con gli occhi dell'assassino

Con gli occhi dell'assassino



Titolo Originale: Los ojos de Julia
Nazione: Spagna
Anno: 2010
Genere: Horror, Thriller
Durata: 112'
Regia: Guillem Morales
Sito ufficiale: www.losojosdejulia.es

Cast: Belen Rueda, Lluís Homar, Pablo Derqui, Francesc Orella, Joan Dalmau, Boris Ruiz, Clara Segura, Julia Gutiérrez Caba, Hèctor Claramunt, Daniel Grao, Carlos Fabregas, Òscar Foronda
Produzione: Antena 3 Films, Mesfilms, Rodar y Rodar Cine y Televisión, Televisió de Catalunya (TV3)
Distribuzione: Moviemax
Data di uscita: 13 Maggio 2011 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Julia, affetta da una malattia degenerativa che le causa la perdita progressiva della vista, viene avvisata che sua sorella gemella si è appena suicidata. Avendo la consapevolezza che la sorella non sarebbe mai stata capace di un gesto così estremo, Julia si convince che questa morte sia una messa in scena legata ad un terribile segreto di famiglia. Mentre la vista di Julia si affievolisce, il tempo a disposizione per scoprire chi si nasconde dietro l'omicidio della sorella scorre troppo velocemente...




Il viaggio nell’oscurità fisica ed emozionale di una donna costretta ad affrontare le sue più intime paure.
Potremmo riassumere così il secondo thriller diretto dallo spagnolo Guillem Morales, a sei anni da quel "El habitante incierto" (2004) che narrava di un estraneo intrufolatosi nella grande abitazione di un giovane architetto.
Questa volta, con Guillermo del Toro alla produzione, si parte dalla figura di Julia, la quale, interpretata dalla Belén Rueda di "Mare dentro" (2004) e affetta da una malattia degenerativa che le causa la perdita progressiva della vista, crede che l’inaspettata morte della sorella gemella, a quanto pare suicidatasi, non sia altro che una messa in scena legata ad un terribile segreto di famiglia.
Quindi, mentre la sua vista si affievolisce e il tempo a disposizione per scoprire chi si nasconde dietro l’omicidio della donna scorre via velocemente, Morales – su sceneggiatura scritta insieme al televisivo Oriol Paulo – costruisce i circa 112 minuti di visione sul progressivo infittirsi dell’intrigo alla ricerca della verità, immergendo l’insieme in una inquietante atmosfera dark efficacemente resa dalla fotografia dell’Óscar Faura che, in fatto di pellicole horror iberiche, già collaborò a "The orphanage" (2007) di Juan Antonio Bayona.
E, pur inserendo l’operazione nel filone costituito dai lungometraggi ad alta tensione riguardanti le donne non vedenti (potremmo citare "Terrore cieco" o la serie di Hong Kong "The eye"), lo fa senza dimenticare di omaggiare in più occasioni l’horror tricolore che fu; in particolare Lucio Fulci e Dario Argento.
Peccato, però, che dell’autore di "Profondo rosso" (1975) e "Suspiria" (1977), oltre all’accattivante aspetto visivo rischi più volte di rispecchiare l’involontaria ridicolezza presente nella maggior parte dei suoi lavori realizzati dagli anni Novanta in poi (si pensi a "Il cartaio" o "Giallo").
Anche se l’insieme, forte della buona prova della protagonista e meritevole della visione grazie alla curata ambientazione e alla già citata atmosfera, funziona a dovere, regalando la giusta dose di spaventi ed angoscia; e, soprattutto, ricordando che nell’Europa del XXI secolo, tra francesi che sfornano Aja e Laugier e spagnoli che spaziano da Balagueró a Morales, solo gli italiani non sembrano capaci di riappropriarsi come si deve del genere che il resto del continente sembra scopiazzargli in continuazione.

La frase: "Quelli della scientifica sono certi che Sara si sia suicidata la notte scorsa".

Mirko Lomuscio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Oceani 3d
4.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
5.   Gli amori folli
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Yesterday
  Mio Fratello Rincorre i Dinosauri
  Il Re Leone 2019
  Aladdin
  Cyrano mon amour
  Avengers: Endgame
  Ma cosa ci dice il cervello
  Bentornato Presidente!
  Dumbo
  Captain Marvel

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)