Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Faccio un salto all'Avana

Faccio un salto all'Avana



Titolo Originale: Faccio un salto all'Avana
Nazione: Italia
Anno: 2011
Genere: Commedia
Durata: 96'
Regia: Dario Baldi
Sito ufficiale:

Cast: Enrico Brignano, Francesco Pannofino, Aurora Cossio, Grazia Schiavo, Paola Minaccioni, Isabelle Adriani, Virginia Raffaele
Produzione: Rodeo Drive
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 22 Aprile 2011 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 3 - Media Voto: 3 Stelle)



Fedele e Vittorio sono due fratelli romani, orfani e dai caratteri opposti. Il primo posato e disponibile, il secondo cinico e approfittatore. Sposano due sorelle, figlie di un imprenditore, ma mentre Fedele assolve ai suoi doveri matrimoniali, Vittorio consuma adulteri e accumula sempre più debiti al gioco. Quando la sua auto viene ripescata in fondo a un lago, tutti lo piangono morto, e Fedele è costretto a sobbarcarsi il vuoto lasciato dal fratello.
Fino al giorno in cui, casualmente, dopo 6 anni, si scopre che Vittorio è ancora vivo e risiede all'Havana, Cuba, dove organizza piccole truffe ai danni dei turisti.
Il suo nome d'arte è: 'El Tiburon'!



Fedele è un uomo impacciato, sottomesso e un po' frustrato che vive all'ombra del fratello maggiore Vittorio, esuberante e un po' gaglioffo, deceduto anni prima. All'improvviso, Fedele viene a sapere che Vittorio ha simulato la propria morte e si è trasferito a Cuba. A quel punto, parte alla ricerca del fratello perduto facendo, per l'appunto, "un salto all'Avana”.

La commedia di Dario Baldi è molto classica nelle situazioni, nell'intreccio e nei personaggi. Il film non ha precisi riferimenti alla realtà del paese e persino la battuta per cui "che sta succedendo in Italia che scappano tutti?" si potrebbe adattare a un momento qualunque della nostra storia. Il duo Brignano/Pannofino è la classica strana coppia, divisa tra un uomo trattenuto e un po' timido e uno fin troppo esuberante. Si potrebbe dire che la scelta di questi due interpreti sia la parte più interessante del film. L'unico problema è che questa carta così vincente non viene giocata fino in fondo. Il punto di vista è sempre quello di Fedele (Brignano) e per gran parte del film i due parenti non si incontrano. In questo modo il conflitto resta sotto la cenere e non riesce ad esplodere in maniera compiuta. Questo è davvero un peccato perché il contrasto tra Brignano e Pannofino è davvero molto forte e avrebbe potuto avere una resa sullo schermo a dir poco pirotecnica. Viene invece privilegiata la storia d'amore tra Fedele e Alma (Aurora Cossio). Vittorio è relegato nella figura pur importante di motore della trama: è attorno a lui che si svolgono gli eventi ed è lui il "magnete" che attira personaggi principali e secondari.

A fare da sfondo è naturalmente Cuba, in cui almeno si evita di cadere nel cliché della cartolina, pur tenendo presente gli aspetti più allegri e spensierati. Del resto, mostrare le parti più degradate o problematiche della città, avrebbe aggiunto un elemento di troppo, che non avrebbe giovato all'andamento del film. Il risultato è una commedia senza particolari pretese ma senza enormi difetti, che scorre facile senza cadere nei soliti sentimentalismi all'italiana.
Forse c'è una sequenza sull'infanzia dei protagonisti davvero di troppo e si spinge in maniera eccessiva sulla romanità del protagonista, ma con Brignano questo era davvero inevitabile.

La frase: "Lontano da qui...? E' troppo lontano!".

Mauro Corso

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
3.   Gli amori folli
4.   Oceani 3d
5.   A Single Man
6.   Up
7.   The Last Song
8.   Nine
9.   G-Force: Superspie in missione
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)