Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Che bella giornata

Che bella giornata



Titolo Originale: Che bella giornata
Nazione: Italia
Anno: 2011
Genere: Commedia
Durata: 95'
Regia: Gennaro Nunziante
Sito ufficiale: www.gazzetta.it/promotion/chebellagiornata

Cast: Checco Zalone, Rocco Papaleo, Ivano Marescotti, Nahiha Akkari, Tullio Solenghi
Produzione: Taodue
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 05 Gennaio 2011 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 9 - Media Voto: 5 Stelle)



Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano.
In poco tempo e grazie alle sue spiccate capacità intellettuali che provocano infiniti malintesi, Checco diventa la vera minaccia al patrimonio artistico italiano e presto ci si rende conto di non aver fatto un grande affare ad assumerlo. Ma… Checco incontra Farah, una studentessa d’architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta. La bella ragazza intuisce subito che Checco, ignorante come pochi, potrebbe essere un perfetto e inconsapevole alleato per i suoi piani.
Tutto sembra andare bene ma Farah non ha fatto i conti con l'animo di Checco che cambierà per sempre le sorti della sua vita.



Checco Zalone, in questo secondo lavoro, è un improbabile agente di sicurezza impiegato presso il Duomo di Milano. Già dal primo giorno viene avvistato da una coppia di terroristi che intendono usarlo per portare a termine un attentato contro il simbolo della capitale lombarda: la "Madunina".

Una nuova pellicola di Zalone ormai è già una specie di successo annunciato, quindi la vera questione è se sia all'altezza delle aspettative o no. Anche in questo caso Zalone ripercorre una serie di stereotipi del meridionale, con i suoi luoghi comuni culturali, alimentari e di tipologia umana. Un modello che, come ha dimostrato il successo di "Verso sud", funziona nella commedia e questo "Che bella giornata" non è un’eccezione. A questo modello viene accostato un altro tema tipico del nuovo millennio, quello del terrorismo di matrice religiosa, qui rivisto in chiave semi-seria e in maniera quasi giocosa.

A rendere più forte l'intelaiatura del film, comunque piuttosto forte e ricca di gag e di trovate, è un cast di tutto rispetto. Oltre allo stesso Zalone, ormai nel suo ruolo consolidato di "idiota gentile", troviamo Tullio Solenghi, Rocco Papaleo reduce dal successo di "Basilicata coast to coast" e Ivano Marescotti, uno dei migliori caratteristi del nostro cinema. Menzione speciale per Luigi Luciano, noto al popolo del web e agli appassionati di Maccio Capatonda con il nome d'arte di "Herbert Ballerina", qui in una parte a lui del tutto congeniale.

Nonostante le premesse "Che bella giornata" è un film molto corretto politicamente, che non ironizza mai sull'Islam ma anzi, ne approfitta per prendersela con le storture e le follie tipicamente italiane. Una frase tipica è "studia, studia, tanto non serve a un c....!" e il messaggio di fondo è che non serve impegnarsi tanto a distruggere la cultura, tanto ci pensa Checco Zalone. Il gioco, il viaggio, l'interazione tra culture diverse sono tutti elementi che compongono un quadro spassoso e originale nel panorama cinematografico nostrano.
Da notare la partecipazione di Caparezza che in questa sede si esibisce in alcune cover... quanto meno insolite per la sua formazione musicale.

Un film dunque che può accontentare un po' tutti e da guardare con cuor leggero. Non è poco di questi tempi.

La frase: "Un trullo nella Brianza?!?".

Mauro Corso

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   A Single Man
5.   Oceani 3d
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)