Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2018
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Sezione privata

Scheda Film: Benvenuti al Sud

Benvenuti al Sud



Benvenuti al Sud

Titolo Originale: Benvenuti al Sud
Nazione: Italia
Anno: 2010
Genere: Commedia
Durata: 102'
Regia: Luca Miniero
Sito ufficiale: www.virgilio.it/benvenutialsud

Cast: Claudio Bisio, Angela Finocchiaro, Luisa Ranieri, Alessandro Siani, Valentina Lodovini, Naike Rivelli, Nando Paone, Giacomo Rizzo, Teco Celio, Fulvio Falzarano, Nunzia Schiano, Alessandro Vighi

Produzione: Medusa Film, Cattleya
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 01 Ottobre 2010 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 7 - Media Voto: 5 Stelle)



Alberto (Claudio Bisio), responsabile dell'ufficio postale di una cittadina della Brianza, sotto pressione della moglie Silvia (Angela Finocchiaro), è disposto a tutto pur di ottenere il trasferimento a Milano. Anche fingersi invalido per salire in graduatoria. Ma il trucchetto non funziona e per punizione viene trasferito in un paesino della Campania, il che per un abitante del nord equivale a un vero e proprio incubo. Rivestito di pregiudizi, Alberto parte da solo alla volta di quella che ritiene la terra della camorra, dei rifiuti per le strade e dei terroni scansafatiche. Con sua immensa sorpresa, Alberto scoprirà invece un luogo affascinante, dei colleghi affettuosi, una popolazione ospitale e un nuovo e grande amico, il postino Mattia (Alessandro Siani), al quale darà una mano per riconquistare il cuore della bella Maria (Valentina Lodovini). Il problema ora però è un altro: come dirlo a Silvia? Già, perché da quando è partito, non solo il loro rapporto sembra rifiorito, ma agli occhi dei vecchi amici del nord Alberto è divenuto un vero e proprio eroe... Remake della geniale commedia francese Bienvenue chez le Ch’tis.


Film correlati:

Benvenuti al Nord




Benvenuti al Sud
Remake nostrano del francese Giù al nord (in originale Bienvenue chez le Ch’tis), per il rifacimento del quale Medusa acquistò a suo tempo i diritti dopo aver intuito in fretta il potenziale italiota di tale racconto comico sull’amore-odio tra terroni e polentoni, Benvenuti al sud racconta del brianziolo Alberto (Claudio Bisio) e del progressivo, radicale mutamento del suo punto di vista sull’attuale questione meridionale, so to speak. Esiliato per meritatissima punizione a Castellabate, Campania, gettando nell’isterico sconforto la moglie Silvia (Angela Finocchiaro), il nostro incontra in pieno incubo tutti gli stereotipi del caso e impara a riconoscerli come tali, sfatandoli ove possibile o restandone conquistato e affascinato nel processo. Lascia la Lombardia armato di giubbotto antiproiettile e crema solare fattore 50, ma è destinato a scoprire presto le gioie ineffabili della mozzarella e del limoncello di fronte a un mare da cartolina; grazie a Mattia (Alessandro Siani), Maria (Valentina Lodovini) e agli altri folkloristici colleghi imparerà a dirigere il locale ufficio delle Poste con meno rigore di facciata e una mano sul cuore. Per dirla col Bisio della conferenza stampa di presentazione del film, insomma, Vogliamoci bene!: perché, inutile dirlo, il taglio del film non gioca a favore del realismo a ogni costo – anzi. Le interazioni cartoonesche tra personaggi pressoché bidimensionali; l’approccio eufemistico (se non negazionista) alle scottanti faccende di un Sud Italia che è spesso in cronaca e non certo per gli scenari mozzafiato o la genuina ospitalità proverbiale; la gamma rassicurante di una fotografia patinata dai toni molto caldi... sono tutti elementi che non depongono completamente a favore dell’onestà intellettuale dell’operazione. Sceneggiatore assieme al regista Luca Miniero è Massimo Gaudioso, già autore dello script di Gomorra: il tono è tutt’altro, però. Il commento sonoro spesso rischia di fagocitare l’intensità di alcune scene, trasformando quanto accade sullo schermo in un grosso spot della Barilla o similia (e il product placement tutt’altro che discreto, va da sé, non aiuta a scongiurare tale impressione): le risate però, a onor del vero, non latitano, a patto di lasciare la malizia a casa e godersi a cervello spento un umorismo mai volgare, anche se un po’ basico e decisamente distante dai surreali siparietti dell’originale (originale del quale comunque qui si ricalcano l’intreccio e la struttura in modo pedissequo, giovandosi in più dell’alchimia della strana coppia Bisio-Siani). Se l’obiettivo è quello di sorridere con infantile ingenuità del veleno che ancora oggi mina i rapporti tra un capo e l’altro del Paese – stesso Paese in cui parte della classe politica inneggia al secessionismo contro ogni forma di buonsenso – ben venga. Peccato che l’imbeccata provenga dai cugini d’oltralpe, però: sicuri che uno spunto tutto made in Italy in merito alla stessa faccenda non giaccia da secoli in fondo al cassetto di qualche produttore?

La frase:
- Silvia: Com’è la vicina?
- Alberto: Grassa, bassa, coi baffi...
- Silvia: Una nutria!
Domitilla Pirro

Go Back - Stampa

Preferenza
 


 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   A Single Man
3.   Gli amori folli
4.   Oceani 3d
5.   Up
6.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   L'uomo nell'ombra
10.   The Last Song

Ultime schede
  Il ritorno di Mary Poppins
  Il Grinch
  Se son rose
  Sogno di una notte di mezza età
  First Man - Il primo uomo
  Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni
  BlacKkKlansman
  Gli Incredibili 2
  Ritorno al Bosco dei 100 Acri
  Mamma mia! Ci risiamo

Statistiche
Utenti On Line: 5


P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)