Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Dragon Trainer

Dragon Trainer



Titolo Originale: How to Train Your Dragon
Nazione: U.S.A.
Anno: 2010
Genere: Animazione
Durata: 98'
Regia: Dean DeBlois, Chris Sanders
Sito ufficiale: www.howtotrainyourdragon.com
Sito italiano: www.howtotrainyourdragonintl.com/intl/it/...
Social network: facebook

Cast (voci): Jay Baruchel, Gerard Butler, America Ferrera, Craig Ferguson, Jonah Hill, Christopher Mintz-Plasse, Kristen Wiig, T.J. Miller
Produzione: DreamWorks Animation, Mad Hatter Entertainment, Mad Hatter Films, Vertigo Entertainment
Distribuzione: UIP
Data di uscita: 26 Marzo 2010 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 1 - Media Voto: 3 Stelle)



Commedia d'avventura ambientata in un mondo mitico popolato da corpulenti vichinghi e draghi sputa fuoco. Il film racconta la storia dell'adolescente vichingo Hic, che vive sull'isola di Berk, dove combattere i draghi è uno stile di vita. L'opinione piuttosto progressista del giovane vichingo e il suo senso dell'umorismo mal si conciliano però con gli ideali della sua tribù e del suo capo, nonché padre, Stoick l'Immenso. Quando Hic viene incluso nel "corso anti-drago" con gli altri giovani vichinghi Astrid, Moccicoso, Gambedipesce e i due gemelli Testa Bruta e Testa di Tufo, Hic vede la possibilità di dimostrare di possedere le doti che servono per essere un combattente. Quando incontra (e ne diviene amico) un drago ferito, il suo mondo e le sue convinzioni vengono totalmente sconvolti, e ciò che era iniziato come un'opportunità per dimostrare il suo valore si trasformerà in un'occasione per stabilire un nuovo corso per il futuro di tutta la sua tribù.



Il rapporto tormentato con il papà è uno dei cardini dei cartoni animati, soprattutto recenti. Da "Il re leone" a "Madagascar 2" passando per "Alla ricerca di Nemo" e "Happy Feet", il tema è riproposto secondo tante varianti, senza mai annoiare. Tutti ci si possono ritrovare e si può facilmente arrivare ad una morale che affermi l’importanza della famiglia, solito obiettivo di tante animazioni. Così è anche in "Dragon Trainer", storia di un giovane vichingo che non riesce ad essere abbastanza vichingo (e cioè violento e fisicamente importante) come vorrebbe il padre, capo di un villaggio da sempre attaccato da draghi predatori. Le cose cambiano quando Hiccup, questo il nome del protagonista, scopre che in realtà quelle bestie con la bocca di fuoco, così cattive non sono, anzi, se attaccano è solo perché a loro volta sono vittime di una mostruosa creatura del sottosuolo. Questo cambio di prospettiva avviene grazie all’amicizia che il giovane fa con un drago dall’ala spezzata. Il difficile, purtroppo, è convincere i propri compaesani a rivedere le proprie opinioni...
Se avete un po' di conoscenza delle logiche produttive dei cartoni animati degli ultimi anni, di certo saprete la grande rivalità che intercorre tra Pixar e Dreamworks. I primi sono i padri dei vari "Toy Story", "Gli incredibili", "Up", i secondi di "Shrek", "Madagascar" e "Kung Fu Panda". Dovendo descrivere le loro storie, si può dire che la Pixar cerca di realizzare sempre film che abbiano profondità narrativa oltre che estetica, mentre la Dreamworks punta ad un pubblico leggermente più adulto confezionando soprattutto commedie animate. Tutta questa premessa per dire che con "Dragon Trainer" per la prima volta la Dreamworks racconta una storia che sarebbe potuta essere dei "concorrenti". La fonte è una serie di libri scritti da Cressida Cowell e il target di pubblico è senza dubbio quello giovanissimo, ma ciò non toglie che anche i più grandi hanno modo di emozionarsi ed empatizzare con i vari personaggi. Merito di una sceneggiatura che, nella sua convenzionalità (a parte un finale inaspettato, in cui si ha il coraggio di menomare in maniera perenne uno dei personaggi), riesce comunque a creare parecchie situazioni divertenti e a descrivere con cura e simpatia ogni tipo di drago diverso. Anche da un punto di vista estetico, nonostante i disegni non valgano di certo quelli di tanti altre animazioni Dreamworks (la produzione di "Dragon Trainer" è chiaramente una di quelle "minori", e non di punta, degli studios), le sequenze aree risultano avvincenti e degne di un film fantasy di ottima fattura. Tutto questo per dire che "Dragon Trainer" è un bel film, valido sotto tanti punti di vista, un’ottima scelta se si cerca un film che soddisfi sia i piccoli che i più grandi.

La frase: "Tu, rettile inutile!".

Andrea D'Addio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   A Single Man
5.   Oceani 3d
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)