Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Film: Baciami ancora

Baciami ancora



Titolo Originale: Baciami ancora
Nazione: Italia
Anno: 2010
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 139'
Regia: Gabriele Muccino
Sito ufficiale:

Cast: Stefano Accorsi, Claudio Santamaria, Vittoria Puccini, Pierfrancesco Favino, Giorgio Pasotti, Sabrina Impacciatore, Adriano Giannini, Daniela Piazza, Marco Cocci, Primo Reggiani
Produzione: Fandango
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 29 Gennaio 2010 (cinema)


Trailer: Trailer

(Opinioni presenti: 2 - Media Voto: 2 Stelle)



Sono passati ormai dieci anni dalla prima volta che abbiamo visto Carlo e Giulia, giovani e pieni di progetti. La loro storia, lo sappiamo, non é stata priva di turbolenze, ma ora dopo tutto questo tempo come si sarà evoluta? E i loro amici? Che fine avranno fatto? Scopriremo tutto con questo nuovo episodio...



Anche quando tutto potrebbe andare bene, c’è sempre qualcosa che ti tormenta, riconducibile alla vita che non hai vissuto o ai sensi di colpa di cui non sei riuscito a liberarti.
Da qui potremmo partire per introdurre la pellicola con cui, dopo la trasferta americana rappresentata da "La ricerca della felicità" (2009) e "Sette anime" (2008), il regista Gabriele Muccino torna a lavorare in suolo tricolore, fornendo un sequel al suo "L’ultimo bacio" (2001) ma privandolo della protagonista originale Giovanna Mezzogiorno, sostituita da Vittoria Puccini.
E’ quindi la Elisa di Rivombrosa del piccolo schermo, ora impegnata ad accudire la figlia e a portare avanti una relazione con un attore piuttosto sfigato interpretato da Adriano Giannini, a fare da ex moglie a Stefano Accorsi, il quale, ormai lontano dalle scappatelle con la lolita Martina Stella e legato a Francesca Valtorta, si trova a fare i conti con la confusione che per troppo tempo ha caratterizzato la sua esistenza, consapevole del fatto che gli errori sono una conseguenza della mancanza di cura delle cose più semplici.
Tutti intorno, gli amici di sempre, da Pierfrancesco Favino, frustrato per l’incapacità di dare un figlio alla compagna Daniela Piazza, a Marco Cocci, ancora deciso a fuggire dall’Italia; passando per un Giorgio Pasotti che, dopo dieci anni di assenza trascorsi tra vagabondaggio e carcere, torna deciso a conoscere il bambino che ebbe da Sabrina Impacciatore, della quale, nel frattempo, si è innamorato l’autodistruttivo Claudio Santamaria.
Un ottimo cast che l’autore di "Ricordati di me" (2003), senza dimenticare di omaggiare l’amico d’oltreoceano Will Smith attraverso alcune sequenze di "Io sono leggenda" (2007) visibili all’interno di una tv accesa, immerge nel consueto connubio di veloce montaggio e macchina da presa spesso in movimento, perfettamente in linea con l’isterismo sprigionato dalle storie raccontate, tra tradimenti, depressione e dura ricerca della felicità.
Una formula che, non priva di parentesi ironiche, a quasi un decennio dal capostipite continua a funzionare decisamente alla grande, tanto da rendere il non breve insieme (siamo sulle due ore e venti circa) coinvolgente, scorrevole ed emozionante, ma anche da convincerci ancora una volta che il buon Gabriele sia uno dei nostri migliori talenti cinematografici d’inizio XXI secolo. Un talento capace di raccogliere schemi e tradizioni della Grande Commedia all’italiana aggiornandoli tramite il ricorso a un moderno romanticismo, qui al servizio di un vero e proprio inno alla forza di andare avanti e all’importanza di essere amati che, scandito dalle mai disprezzabili musiche dell’immancabile Paolo Buonvino, chiude sulle note della bellissima "Baciami ancora" di Jovanotti.
Ricordandoci che non sempre la vita ci dà le cose come noi le vogliamo, ma anche che l’importante è che ce le dia.

La frase: "E’ nella mancanza di cura delle cose più semplici che facciamo gli errori più grandi".

Francesco Lomuscio

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   A Single Man
5.   Oceani 3d
6.   Up
7.   Nine
8.   G-Force: Superspie in missione
9.   The Last Song
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)