Homepage Homepage Homepage Homepage
Home       Film Programmazione      Archivi Film -. Eventi       Sezioni Posters
Sezione Film
° Home


 Programmazione
° Film in programma
° Prossimi Film
° Cineforum

Sezioni
° Elenco Trailers
° Elenco Posters
° Archivio Film

1 2 3
4 Sezione Eventi 6
7 8
9
10
° Eventi in Digitale
° CineMerenda
° Rassegne Teatrali

 Agorà TM 2019
 ° Spettacoli
 ° Abbonamenti

° Archivio Eventi
12
13

Sezione Informativa
° News
° Informazioni e foto
° Biglietti e orari
° Dove Siamo
° Contatti
° Mailing List

Info
Parlano di noi:
Proloco Robecco s/N
Sale della comunita

Informazioni:
Tutte le notizie, recensioni e immagini riguardanti i film
sono prese da:

Filmup.com

Scheda Rappresentazione: Dammi la tua fine - dedicato a Charles Bukowski

Dammi la tua fine - dedicato a Charles Bukowski





CampoverdiOttolini

dedicato a: Charles Bukowski
di e con: Elisa Campoverde e Marco Ottolini


(Opinioni presenti: 0 - Media Voto: 0 Stelle)



Il “Barfly” è un luogo di incontro e scontro, anche per Hank e Gin. Il primo, un perdigiorno, uno spiantato, poeta e sognatore ormai vive il locale come una casa. Il secondo, Gin, di quella casa ne ha fatto il posto di lavoro. Questi due “pezzi di vita” iniziano così a conoscersi, a confrontarsi, a parlare. In una sera, come tante altre.
Hank addormentato tra le bottiglie e Gin intento a riordinare ciò che altri disordinano. E tra una discussione sulla vita, episodi di infanzia e grida di protesta, si trovano a dover ammettere a se stessi che è giunto il momento di scegliere. Scegliere cosa fare, dove andare e perché.

Bisogna essere qualcosa? Bisogna saper fare qualcosa? Il lavoro paga... qualcosa?
Il nostro studio parte da queste tre semplici domande che ogni giorno sono presenti nella nostra quotidianità. Ogni qualvolta arrivano alle nostre orecchie le poche e semplici parole:

Scusi, lei chi è? Eterna domanda, eterna risposta: non lo so.
Dentista? Pilota di aeroplano? Barista? Spacciatore? Portiere? Predicatore? Precario?

Professioni. Come piccole insegne che affiggiamo su noi stessi per essere identificabili, riconoscibili, ritrovabili. Insegne che spiegano chi siamo, qual è la nostra storia.

Allora abbiamo deciso di attraversarla quest’insegna e metterci dietro di essa.
La nostra insegna è BARFLY.
Perché un bar? Perché è un luogo. Un non-luogo.
Per qualcuno posto di lavoro, per qualcuno luogo di svago e per altri addirittura casa.

Dietro questa insegna Hank e Gin si incontrano, si scontrano, si detestano, ma ci restano perché hanno entrambi bisogno di quella insegna. Per Gin è lavoro. Per Hank casa, l‘unico posto in cui con una bottiglia in mano possa osservare se stesso e gli altri senza nascondersi nulla, protetto dal vetro di quelle bottiglie che lo aiutano a vedere le persone per ciò che sono, senza insegne.
Bottiglie vuote, tasti di una macchina da scrivere, piccoli stracci che si trasformano in grandi rivoluzioni. Tutto dentro il BARFLY si svela.

Forse allora due differenze possono diventare un’uguaglianza, forse raccontandosi la vita in un modo unico, libero, senza i fronzoli e gli orpelli a cui siamo abituati. Parlate bukoskiane, schiette, sincere, urgenti, dense di verità.
La verità che vogliamo e forse pretendiamo nella vita di tutti i giorni.



--

Go Back - Stampa

Preferenza
 

 
Follow us to...

Film + cliccati
1.   A Christmas Carol
2.   Gli amori folli
3.   Genitori & Figli - Agitare bene prima dell'uso
4.   Oceani 3d
5.   A Single Man
6.   Up
7.   Nine
8.   The Last Song
9.   G-Force: Superspie in missione
10.   L'uomo nell'ombra

Ultime schede
  Il Richiamo della Foresta
  1917
  Odio l estate
  Pinocchio
  Tolo Tolo
  Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle
  Il primo Natale
  Tutto il mio folle amore
  La Famiglia Addams
  Sono Solo Fantasmi

P.zza XXI Luglio - Robecco sul Naviglio (MI)